Archivio mensile:aprile 2008

Nel momento (Grazie lo stesso)

….Come ultimamente siamo abituati cerchiamo i nostri atteggiamenti senza forzarli, dilatiamo il tempo nella ricerca del momento giusto, del momento in cui tutto per noi è più naturale in cui ogni nostro singolo modo di fare, ogni nostro più impercettibile movimento, abbia un senso, sia la causa e l’effetto di un qualcosa che viene fuori da solo ma che ristagna nella nostra testa da tempo e che prende forma solo quando ha acquisito una sua autonomia. Non mi riferisco a niente di concreto o forse a tutto.

Ci sentiamo così riflessivi, così pieni di noi da limitarci ad ascoltare le persone brave a parlare, ma brave solo a quello, per poi ridere e farci una nostra idea rinchiusa come in una scatola nella nostra testa.

“Nel momento” è un pensiero comune che potete associare a qualsiasi cosa voi vogliate: ad un periodo di stasi nella blogosfera e fuori, ad un periodo di “cambiamenti” al timone del paese, “nel momento” sono una serie di riflessioni che ho fatto in questa settimana e che ho buttato giù solo stasera dopo aver avuto tutto il tempo di pensare e ripensare, di mettere aria nei polmoni e poi buttarla fuori …

Si cambia, per molti motivi, molte ragioni, o forse più semplicemente non si cambia mai, ci si ritrova, e per il momento, grazie lo stesso..

Considerazioni Olimpioniche

Ogni nuova olimpiade è una sfida che l’uomo si pone e cioè quella di renderlo, in quella occasione, un essere superiore al semplice animale, trovare quindi nello sport l’unità necessaria affinchè ciò avvenga.

Non sempre è così, i fatti lo dimostrano.

Forse questo video vi può aiutare a riflettere..

« È la mancanza di fede che rende le persone paurose di accettare una sfida, e io ho sempre avuto fede: infatti, credo in me »

Muhammad Ali