OLPC 2.0

Avevo già affrontato la questione OLPC più volte nel mio vecchio blog. Sia quando ne sono stato un grande sostenitore, sia quando l’utilità della cosa mi è stata messa in discussione niente di meno che da Doris Lessing.

OLPC 2.0

Però devo dire che il “computer a manovella”, così come era stato ribattezzato, nella sua seconda generazione ha fatto veramente un grandissimo salto di qualità, la struttura e il concetto di fondo infatti sono ora quelli di rendere il nuovo oggetto multimediale da destinare ai bambini meno abbienti più un eBook che un laptop; sono stato attratto in particolare dalla filosofia che c’è dietro questa evoluzione secondo la quale quello di cui ora il mondo abbia maggiormente bisogno sia una dose maggiore di conoscenza, portata dai libri, non da un laptop tecnologico, infatti, far leggere i bambini del terzo mondo mediante un ebook significa stimolare la loro fantasia mediante il libro ed allo stesso tempo far avere una buona dimestichezza con oggetti multimediali di ultima generazione. L’obiettivo ultimo è quello di portare istruzione a chi non può, non certamente insegnare quale sia il logo di un determinato sistema operativo o come si usi un editor testuale mediante un laptop, concetto, secondo me, più che giusto poichè la fantasia e la creatività stimolata metteranno le generazioni future nella condizione di poter sfruttare la loro originalità anche per l’utilizzo di un PC, ma solo successivamente all’acquisizone di una preparazione degna qual’è la lettura di un libro o la risoluzione di un problema matematico.

Tutto è ancora da delinearsi ma i presupposti sono buoni non credete? Seguirò la causa e vi farò avere nuove news, qui il video di presentazione del nuovo XO-2.

14 commenti su “OLPC 2.0

  1. Paolo Bee Autore articolo

    Deve ancora uscire sul mercato, il lancio è previsto per il prossimo anno! quindi ci farò un pensierino… ti ci vedo proprio in giro con l’eBook appeso a tracolla!! :D

  2. Paolo Bee Autore articolo

    ….. e magari anche una griffe all’ultimo grido eh?? :-D

    metterò in conto anche questa!!

  3. Paolo Bee Autore articolo

    Signori: il ministero per le pari opportunità sul Web và a Sara, la “Mara Carfagna” dei bloggers!!! :-D

  4. Paolo Bee Autore articolo

    Attualmente purtroppo c’è lei al ministero per le pari opportunità, da lì il paragone, cosa vuoi che ti dica!! :-|

    Tu sei di tutt’altra pasta chiaramente…

  5. annarita

    Conosco bene il progetto OLPC (One laptop per child) e XO di Negroponte. Lo seguo da tempo. Una mia amica sta sperimentando XO con una classe di bambini di scuola primaria.

    A fine anno si dovrebbero avere i risultati del 1° anno di sperimentazione.

    Davvero un ottimo progetto per le implicazioni di ordine didattico, che hai citato nell’articolo e l’abbattimento dei costi!

    A presto e buon fine settimana!

    Grazie per gli auguri a Matem@ticaMente!

    :)

  6. Paolo Bee Autore articolo

    Sono sempre stato un gran sostenitore della causa.
    Però quando Doris Lessing disse che internet uccide la mente rimasi un pò titubante sul progetto di Negroponte…
    Con l’XO-2 però sono cambiate diverse cose e quindi mi aspetto buoni propositi.

    Interessante la sperimentazione che si sta svolgendo in ambito didattico con l’attuale XO, mi auguro però che si tratti solo del sistema operativo e non di tutto il laptop a manovella, altrimenti non sarebbe un controsenso?

    a presto :)

  7. wilgengebroed

    Looks awesome ( i even wold like one!!!) We on twitter did a huge OLPC project last time where everyone that joined + sponsores donated euro’s for every time someone said OLPC on twitter. We got a lot of laptops and all gave them to the OLPC project. This one looks even better! I still love this project. It is moving forward.

  8. Paolo Bee Autore articolo

    @ wilgengebroed:

    great project Wilg! A good initiative on twitter that I didn’t know… :)

    P.S. All right, one OLPC 2.0 for you too!! :D

Rispondi